L'anarchico della pellicola

€20.00

Ettore Catalucci e la ricerca della perfetta luce
Costanza Previtali

Sfide e invenzioni del fondatore della Spes – Sviluppo pellicole e stampa – lo stabilimento di Testaccio, culla del grande cinema italiano

«Lui non ha imparato da nessuno, ma tutti hanno imparato da lui. Ettore Catalucci, classe 1893, è nato con il cinema ed è considerato il padre dei tecnici italiani... Le sue invenzioni sono storiche: dal sistema di sviluppo a telai... passò a quello in cui la pellicola scorre automaticamente... Nel dopoguerra lavora con i padri del neorealismo italiano... sviluppa le prime pellicole a colori del nostro cinema, il film
Totò a colori e il documentario I colori di Eva. Contemporaneamente riprende la sua vecchia passione: la fotografia. Realizza con Federico Fellini la gigantografia di Anita Ekberg che compare in Boccaccio 70» (Bianca Di Giovanni, 1990).

396 pagine, 38 foto b/n